SPENDING REVIEW?EQUITA’ SOCIALE….

di lucadic67

La spending review pareggia lo stato sociale dei lavoratori,affiancando la massa degli operai,dei precari a quella dei colletti bianchi.
Si perche’ adesso di esodati si parla anche in quelle categorie che si salvavano grazie al posto fisso,quello statale, e che dalla manovra del governo Monti ne usciranno fuori malconci.
Tagli nella sanita’,nella giustizia e altro ancora.
Le manifestazioni di piazza a cui eravamo abituati con operai e cassaintegrati pronti con cartelli e tamburi,adesso avranno al loro fianco magari il dirigente sfrattato dalla sua poltrona per colpa dei tagli.
La societa’ si allinea sempre piu’,anche se i ricconi ci sono sempre,ma la linea di separazione tra chi vive bene e chi vive male,magari a 800 euro al mese,si assottiglia sempre dippiu’.
Recessione,crisi politica e manovre ultimo sangue,fanno emergere un bisogno dello stato:risparmiare tagliando e chiedere tasse.
Insomma la giustizia che tutti vogliamo si attua” grazie a MONTI”,che in un sol colpo,fa cadere nel baratro anche chi si sentiva al sicuro.
Adesso,e questa e’ una magra consolazione,avremo dalla nostra parte anche chi,prima,ci sbeffeggiava.
About these ads