FACCIAMO “PIAZZA PULITA” SU CIO’ CHE E’ STATO DETTO SULL’ILVA DI TARANTO.

Corrado Formigli su LA 7 con Piazza Pulita.
Taranto girata e rigirata sui suoi demoni,che uscendo dall’inferno degli altoforni,assalgono il cittadino facendogli nascere in lui dubbi e perplessita’ sull’utilita’ di avere a pochi metri da casa,la piu’ grande diavoleria inquinante d’Europa.
E allora,stasera,questa trasmissione dira’ qualcosa di diverso da cio’ che abbiamo gia’ visto,sentito dai canali televisivi?
O ci narrera’ dei morti,delle patologie,dei fumi e del minerale sui balconi di casa dei Tamburi?
Vorrei,vorremmo forse,alcune verita’ nascoste tipo le collusioni tra la politica,il giornalismo,la chiesa e magari anche cercare di capire che chi ha mangiato insieme ai Riva dovra’ avere nome e cognome e dirci il perche’ di tutta questa mattanza in nome del dio acciaio e dei suoi profitti.
Formigli che non e’ Santoro,ma qui spero che anche quest’ultimo  possa parlare della questione Taranto,dovra’ districarsi in un ampio sentiero dove trovera’ arbusti forti e alti e ci dovra’ guidare in una ricerca logica di colpe e colpevoli,di scelte azzardate e sbagliate.
Spero che ci possa dire che oltre ai fumi dietro ci sia stato un patto scellerato tra uomini che per le loro ingordigie hanno provocato alla citta’ jonica un timbro che ha lasciato sulla sua pelle,indelebile,un simbolo dannato,quello della diossina e dei suoi veleni.
E allora,vedremo stasera,la retorica e l’utopia dovra’ lasciare spazio a una ricerca capillare di ogni tassello che,messo al suo posto,ha creato uno scenario di profitto ai danni di gente che nell’Ilva ha visto si un’ancora di salvezza alla precarieta’,ma che poi ha pagato in termini pesanti perche’ qualcuno non ha detto la verita’ e non ha seguito regole di prevenzione e tutela della salute pubblica.
Una inchiesta dove forse sarebbe meglio far parlare giudici e ambientalisti,persone che hanno denunciato e che hanno capito dove l’acciaio ha avuto il suo punto di non ritorno per essere solo merce da vendere.
Aspettero’ stasera questa puntata e fin dalle prime battute sapro’ se e’ giusto avere il telecomando a portata di mano oppure no.
 
 
 
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...