IERI SERA HO FATTO UNA BELLA ESPERIENZA:ECCOLA.

Piaccia o non piaccia,il movimento cinque stelle di Grillo ha nel suo statuto libero e democratico,delle situazioni che possono sembrare,per alcuni esponenti politici e non,abbastanza strane.
Una di queste e’ il non dialogo con i media,intesi come stampa,tv,giornalisti.
Un freno a quello che invece e’ pane quotidiano per i politici in cerca di audience e candidature.
Una via che potrebbe portare a un isolamento mediatico da una parte e dall’altra una specie di enfatizzazione del concetto di movimento diverso dai partiti stessi.
Un ermetismo tecnologico che solo nella rete ha i suoi spunti di dialogo.
Un esempio e’ stato ieri sera quando mi sono collegato con i grillini siciliani e loro,con tanto di webcam e twitter,hanno dato inizio alla conferenza stampa e dialogo con l’Italia intera.
Il caso ha voluto che il primo twitter fosse il mio e cosi’ ho avuto l’onore di poter fare la prima domanda ai neo eletti siciliani.
Insomma una partecipazione moderna di cio’ che sara’ il futuro Ballaro’ o Servizio Pubblico,dove la domanda non sara’ piu’ fatta dal conduttore ma da noi tutti,collegati in rete.
E poi lui,il politico,potra’ mettersi a proprio agio sul divano di casa e rendersi partecipe di un fattore molto importante nella vita del politico stesso:essere se stesso e non nascondersi dietro domande preparate e giudici di parte.
Adesso che poi Grillo ha ribadito oggi il NO secco alla falsa e schiva mondanita’ dei salotti televisivi,preconfezionati e pronti a farti cadere dietro le domande dei giornalisti canaglia,tutto dovrebbe essere ridimensionato al porta a porta mediatico collettivo,senza indirizzi gia’ segnati e pubblico di parte.
Un coinvolgimento unico e che io,ieri,ho provato con le mie mani.
Questo tavolo della discussione poi,sempre per i grillini,si dovrebbe spostare anhc esul piano della votazione di idee da portare e presentare in parlamento.
Un comune senso di appartenenza al bene collettivo dietro la spinta della tecnologia e della purezza del politico eletto.
Idee utopistiche?Fuoco di paglia?Precursori di qualcosa che fallira’ dietro il peso della casta?
Una cosa e’ certa.Grillo ha aperto la strada ai movimenti,unici e possibili candidati seri per prendere il posto dei partiti,oramai matrimoni combinati per fare solo numero….vero Bersani e Casini?
Annunci

4 pensieri su “IERI SERA HO FATTO UNA BELLA ESPERIENZA:ECCOLA.

  1. Devo ammettere che alcuni aspetti del Movimento Cinque Stelle, nonostante non abbia mai avuto simpatia per questo movimento, sono innovativi e sinceramente il fatto che questa lista in Sicilia sia stata la più votata (anche se per varie ragioni contingenti) mi ha fatto piacere, è stata come una boccata d’ossigeno per quella regione, e forse può essere così anche per tutta Italia. Anche se governare un paese intero è difficile con questo modo di comunicare, anche se non impossibile. Certamente meglio questa specie di federalismo rovesciato dal passo, in modo partecipativo, rispetto ad uno falso, imposto dall’alto. Ma questi sono discorsi già ripetuti nelle trasmissioni tv.
    Quello che ho trovato di grande stimolo sono state invece le riflessioni di Grillo di cui hai parlato nel post, su quello che tu definisci esattamente “ermetismo tecnologico”. Sulla tv ci aveva già visto lungo Pasolini anni fa e Grillo, a suo modo, non ha fatto altro che riprendere il discorso. Bisogna essere consci però che anche la rete ha i suoi pericoli, non bisogna prenderla come se fosse un assoluto. Io stesso sono abbastanza “nerd” da non fidarmi nemmeno della rete.
    Per cui in sintesi condivido questi aspetti del Movimento, sul suo modo di fare politica, che in un momento come questo in Italia serve. Quello che non condivido molto sono i contenuti proposti da questo partito. O perlomeno forse non sono abbastanza informato. Per come li veicola Grillo mi sembrano contenuti qualunquisti.
    Ecco un consiglio per il movimento, ci fosse una persona che esponga i contenuti politici del Movimento in modo più chiaro credo che sarebbe meglio per tutti, anche per chi come me non ha molta conoscenza del M5S. E’ vero che la democrazia partecipata consente all’utente di andare ad informarsi, ma tra mille informazioni c’è sempre bisogno di una sintesi, e quella che fa Grillo sbraitando non credo sia molto efficace, intendo a lungo termine.
    Comunque personalmente dovrei avere la pazienza di informarmi di più, questo è vero.
    Ciao, buona giornata!

    • Grazie Marco per aver letto il post.Hai ragione tu:l’innovazione Grillina,ha dalle sue una forma nuova di fare politica.La prima e’ cio’ che tu hai paragonato a Pasolini nel vedere la tv come nemica della liberta’(a proposito se hai qualche consiglio da darmi su un libro su Pasolini dimmelo perche’ vorrei approfondire …).Altro aspetto e’ la distanza dalla casta,un reset totale nel modo di vedere l’uomo politico e il partito.Se come dici tu vi saranno anche contenuti politici validi,oltre ai soliti temi come ambiente,acqua per tutti,tv libere e parlamento pulito,allora saremo dinanzi a una rivoluzione moderna,figlia della tecnologia e della richiesta della massa(in primis i movimenti in tutto il mondo…)di un modo di fare politica diverso.Ciao e buona settimana.A presto.

      • Di Pasolini ti consiglio sicuramente gli “Scritti corsari” e le “Lettere luterane”, in generale tutti i saggi sulla politica e la società. Le poesie e i romanzi non li ho mai letti, i suoi film invece li ho visti, se hai abbastanza pazienza sono particolari, poetici e fanno riflettere, anche quello secondo me è un buon modo per approcciarsi a quest’autore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...