SACRIFICATI E ” DEPORTATI” IN MASSA.ECCO TARANTO E L’ILVA.

0024

Sacrificati sull’altare dello Stato,andando a essere deportati in massa in un ideale.

L’ideale dell’industria,del profitto e delle leggi che vanno oltre una logica di tutela dei cittadini,del diritto alla salute.

Una logica che ci vede immersi e catapultati nell’azione della casta che,mirando a salvaguardare il profitto del privato,baipassa leggi e diritti richiesti dalla citta’ intera jonica.Adesso anche  Napolitano conferma una regola che e’ di base in Italia:il diritto e’ solo per pochi,e’ solo per chi ha forti agganci politici e potere tra le mani.

Oggi l’Ilva riparte piu’ forte di prima,piu’ impettita contro chi ha in questi mesi lottato e denunciato illegalita’ e contro una logica che anche nella terra del BURUNNNNBBIIEER avrebbe avuto miglior sorte.

Ci sembra una sconfitta,una vergogna e una battaglia inutile.

Nel giudizio del Gip Todisco,si sono avuti sprazzi di legalita’ e speranza,uccisa dalla firma del Presidente della Repubblica che,come altri politici,se n’ e’ fregato di Taranto e dei tarantini.

Sit in ,marce e  altro saranno ancora utili in questo paese?

Saranno logiche da portare avanti in un paese dove diritti e regole vengono uccise dal potere?

A  Taranto e’ accaduto.Sappiatelo.

2 pensieri su “SACRIFICATI E ” DEPORTATI” IN MASSA.ECCO TARANTO E L’ILVA.

  1. Concordo in pieno con tutto quello che hai scritto. Solo che io sostituirei il termine “casta” con quello di “capitalismo”, perché la colpa di tutto questo è di questo modo di produzione, e alla fine è sempre vero che c’è l’industriale da una parte e l’operaio e la sua famiglia che deve subire pure i veleni dell’industria dall’altra!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...