SANTORO, IL CAIMANO E I MAGISTRATI CHE VERRANNO.

Santoro e Berlusconi.Si ho visto qualcosa,Masterchef permettendo,e devo dire che chi ci ha perso e’ il nostro “Servizio pubblico”.

Non quello del canone Rai,altroche’,ma quello che dovrebbe offrire una trasmissione che nel ritorno in studio del caimano,avrebbe dovuto offrire alcuni spunti di riflessione.

Per prima cosa avrei voluto sentire da Berlusconi la verita’ sulla sua cacciata per far posto a Monti.

Non bastava la scusa dell’Europa,dello spread e della forzatura tedesca.

Avrebbe dovuto dirci se vi erano state trame delineate da parti interne al PDL,che visto il risultato del loro capo,forse hanno “venduto re Silvio” sull’altare del sacrificio personale.

Santoro e Travaglio ci hanno guadagnato(e non solo in termini economici…)dalle sparate del cavaliere e senza di lui hanno annaspato nel mare della politica nostrana.

Tranne il caso Fini e la casa a Montecarlo,tranne il finto attentato al giornalista di cui non ricordo il nome perche’ mi e’ antipatico….,non ricordo trasmissioni che hanno fatto una grande figura.

Oltre alle urla di Grillo e le proteste dei no tav e il caso Ilva,Santoro non puo’ vivere senza lui e allora le attese erano frenetiche.

Ma ha perso.Ha vinto Berlusconi e i nostalgici di esso,e raccolgono consensi sperando che qualche italiano abbia creduto l’altra sera alla ripresa se Monti scompare di scena.

Santoro dovrebbe ritornare in prima linea,andando in strada e parlando con la gente.Circondato da giornaliste agguerrite  e valide spalle,lui il MIchele del tubo catodico nostalgico,ha una forza superiore a chi si siede e  diventa suo ospite.Con Berlusconi ha fallito poiche’ Berlusconi stesso e’ sceso a livello della trasmissione:un Bagaglino fatto di gag e battute simpatiche.

Risultato?Una schifezza,un po’ come quando Sgarbi alita in faccia alla gente la sua presunzione.

Capitolo magistrati.

Il trio D.D.I. (Di Pietro,De Magistris,Ingroia) avra’ una forte risposta dalla piazza(un po’ meno Tonino che e’ scivolato su alcune cosette…),ma dovra’ farsi valere da quel sistema che a Taranto,per esempio,non ha funzionato.

E mi riferisco alla volonta’ di applicare la legge e farla rispettare.

Entrando in politica,questi magistrati rischiano di impantanarsi nelle sabbie mobili del sistema nostrano,andando a perdersi e perdere la bussola delle loro idee.

Chi ci salvera’?

Non so.Una cosa e’ certa.Allo stato attuale non so ancora che preferenza seguire e mi affido a una cosa che faccio prima di andare in cabina:rileggo gli ultimi sei mesi della politica italiana,dalle frasi ai programmi dei politici che seguo.

Bingo__confusione-mentale_g

Annunci

5 pensieri su “SANTORO, IL CAIMANO E I MAGISTRATI CHE VERRANNO.

    • Per principio non ho visto quest’orrenda trasmissione, per evitare di fare share a silvio e santoro. che vadano tutti e due al diavolo, la gente e l’italia ha problemi più seri a cui pensare!
      Su “Rivoluzione civile” sento il bisogno di informarmi un pò, mi sembra un movimento molto positivo, ho sentito Ilaria Cucchi su Rai News, se personalità come lei fanno parte del movimento penso che, al di là dei protagonismi, sia un bene. Quello che discuto è proprio la scelta di Ingroia come candidato premier. Non ha la stoffa. Avrei visto volentieri De Magistris in quell’ottica…

      • Si Marco mi devo informare meglio sul movimento di Ingroia.Ho paura pero’ che come tempo addietro con Di Pietro,possa essere alla fine uno spiraglio di legalita’ che poi annaspera’ nel mare della casta e della voglia di assomigliare a essa…..ottime cose e buona domenica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...