RIVA “FUGGE DA TARANTO”?ATTESA SNERVANTE IN CITTA’.

Gennaio.Mese freddo,mese incerto qui a Taranto.Oggi l’Ilva chiude la portineria D e siamo in attesa di un comunicato.Aspettiamoci qualche mossa,l’ennesima che sara’ dolorosa,ne siamo consapevoli.Con il padrone agli arresti domiciliari,la merce bloccata al porto,i tubi che non andranno piu’ in America,adesso si rischia grosso.Tutto puo’ accadere,tutti siamo consapevoli che una vendetta mascherata da una fuga dalla citta’ jonica,potrebbe essere la risposta alla magistratura.Nelle riunioni aziendali con i sindacati si e’ anche sottolineato questo:il colpevole per Riva e’ la legge,la Todisco e i suoi ordini.

Qualcuno paghera’,e saranno in molti.Taranto si trova a dover decidere per l’ennesima volta se vivere senza di essa oppure accettarla e accettare i compromessi.Intanto la diossina e’ nella catena alimentare,quella catena che come un fantasma e’ dentro ognuno di noi qui.Adesso attendiamo la nota dell’azienda che potrebbe sancire molte cose per il futuro dei lavoratori.

Il Natale e’ passato,i regali per gli operai sono carbone nero,ma i cattivi non sono loro pero’.

flick 066

foto di Aralla Gianluca

Annunci

2 pensieri su “RIVA “FUGGE DA TARANTO”?ATTESA SNERVANTE IN CITTA’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...