LA LEPRE E’ PRESA,ORA TREMA TARANTO.

Riva e’ preso,come una lepre nel bosco.Fermato a Londra,in una giornata che ha visto anche il netto NO  della Todisco al dissequestro del prodotto dell’Ilva fermo da mesi nei magazzini.

L’aria si fa molto cupa,pericolosa qui a Taranto.

Molte forze dell’ordine presidiano lo stabilimento e le vie di accesso,e questa manovra sa di preludio a possibili scontri.

Si perche’ come molti temono,se Riva molla tutto,potrebbero delinearsi scenari di guerriglia urbana,dettata dalla disperazione di chi non potrebbe vedere piu’ stipendi congelati dalla mancanza di profitti.

Lo stato adesso,potrebbe per l’ennesima volta stilare su qualche bozza di accordo per far vivacchiare l’Ilva su possibili intendimenti di bonifiche e opere di messa in sicurezza dell’impianto stesso.

Ma si capisce da un miglio che Monti e soci non si aspettavano un braccio duro della legge e forse in cuor loro speravano in un ammorbidimento del Gip e quindi ad un dissequestro.

Niente.Tutto e’ rimandato alla Consulta e li capiremo forse il futuro dei lavoratori e della citta’.

I pulmini dei poliziotti a difesa di un regno,dalle  fondamenta deboli e dai re,in fuga e in esilio.

Riva e’ preso,adesso si aspettano sentenze su vari fronti.

ilvaoperaiotuta

 

3 pensieri su “LA LEPRE E’ PRESA,ORA TREMA TARANTO.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...