LO ZAINETTO DI SCUOLA.

Non so perche’ ma ogni volta che vedo mio figlio con lo zainetto che torna  a casa dall’asilo,mi vengono in mente le immagini dei bimbi palestinesi.

E’ un ricordo dovuto al fatto che in questi anni,grazie a Vittorio Arrigoni,la Palestina e i palestinesi sono rimasti dentro di me nel loro drammatico percorso quotidiano di sopravvivenza.

La striscia di Gaza,con le  sue migliaia di anime in cerca di pace,e’ sempre sotto attacco israeliano e,cosa peggiore,vive la sua prigione all’aria aperta sapendo di non poter scappare dalla tenaglia che il regime israeliano ha da anni.

Vi voglio linkare questo articolo per farvi capire l’aria che aleggia li.

http://reteitalianaism.it/public_html/index.php/2013/05/13/una-vita-di-incertezza-sotto-occupazione/

Seguo sempre anche su facebook il profilo di questa ragazza,coraggiosa che una sera,ricordo,era con me su twitter quando Gaza fu accerchiata e colpita da missili di Israele.

In diretta,Rosa,mi racconto’ il terrore delle bombe che cadevano vicino alla sua abitazione e il rombo dei motori degli aerei sulle teste dei poveri palestinesi.

https://www.facebook.com/rosa.schiano.stayhuman?fref=ts

La questione palestinese,arreca spesso nella gente un fastidio:sembrerebbe che si stiano sfidando a duello due forze terroristiche che,avvalendosi di armi differenti e modus operandi distanti,difendono i propri diritti.

Israele rivendica territori vecchi che i palestinesi non riconoscono.

E’ utile e interessante capirci qualcosa grazie a questo link:

http://it.wikipedia.org/wiki/Conflitti_arabo-israeliani

Ma personalmente la questione palestinese e’ tragicamente viva ogni giorno per l’alto numero di azioni violente che Israele arreca agli abitanti della striscia di Gaza.

Arresti,torture,violenze su donne e bambini,sequestri di aree contadine e abbattimento di case private.

Arrigoni mi ha fatto conoscere grazie anche al suo blog http://guerrillaradio.iobloggo.com/

le drammatiche voci e immagini provenienti da quei territori.

Crudezza e verita’,quella nascosta sempre da un numero maggiore di organi di stampa,amici del governo israeliano.

Una testimonianza che cambio’ molto il mio giudizio sui nostri luminari letterati e non,fu questa che vi voglio linkare:

http://www.youtube.com/watch?v=NBgI_QWgXaI

Mi farebbe piacere attivarmi per i diritti dei palestinesi,per i bimbi che muoiono sotto le armi vigliacche e per i pescatori di Gaza speronati dalle motovedette israeliane.Nel mio blog cerchero’ di farlo piu’ spesso.

Lo zainetto dei bimbi palestinesi,quello di mio figlio:stessi diritti,allo studio,ma vite differenti…certo.

 

Annunci

4 pensieri su “LO ZAINETTO DI SCUOLA.

Rispondi a Bricolage Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...