IO STO CON I GIOVANI DI ISTANBUL…E VOI?

Si puo’ essere vigliacchi nella vita.Sapere,dietro un elmetto e un manganello,di avere il coltello dalla parte del manico.

La divisa,spesso,ha il lasciapassare all’azione,violenta e inaudita,contro chi manifesta.

Si puo’ perdere la mano,certo,essere bestie in divisa,azzerare i diritti e le voci di chi cerca dialogo e democrazia.

Ci si puo’ trovare contro anche il deviato violento,quello che nel gruppo e’ l’appestato da mettere al bando poiche’ rovina cortei e allegria.

Ma cio’ che sta avvenendo in Turchia e’ la logica del potere vigliacco.Quel potere che si nasconde dietro la difesa di una falsa democrazia e si avvale
di modi e metodi criminali.

L’acqua col Jenix,un prodotto chimico urticante mescolato per rendere corrosivo il getto,e’ stato impiegato dalle milizie contro i manifestanti a Istanbul,nella piazza Taksim.

7800_525875617460968_842044114_n

Vigliaccheria.L’acqua usata tante volte contro i manifestanti,rimaneva l’unica arma “simpatica” diciamo cosi’ per respingere oppositori di regimi o tifosi di calcio scatenati.

L’acqua,fraterna amica dei nostri giorni,perde la sua limpidezza in Turchia e’ mescolandosi con la chimica,lascia segni traumatici sui giovani,come le botte prese al G8 e i calci in faccia.

Stanno perdendo laggiu’,stanno alzando il tiro vigliaccamente poiche’ sanno di avere meno forza di prima,sanno che il limite tra il possibile da fare nei “duelli con i giovani” e quello da non fare nel rispetto delle regole di ingaggio e’ un filo sottile,invisibile.

L’urticante(questa la pagina web http://www.jenixbibergazi.com/en/subpro.asp?id=7) e’ la ferita pero’ per tutti noi,noi che stiamo a vedere seduti in poltrona un popolo reagire dinanzi a un regime che detta legge e che non crede nel rispetto comune.

E poi concludo con l’immagine di Davide Martello,che ha suonato nella piazza musica con il suo pianoforte.

Lui e’ la musica che grida,quella delle note contro la violenza.Il pianoforte non c’e’ piu’ rotto dalla milizia….

969204_513169262069722_2057757572_nCome lo furono i fiori negli anni sessanta.I fiori offerti alla polizia in segno di pace e lealta’.

flowerpowerpentagon

 

Annunci

2 pensieri su “IO STO CON I GIOVANI DI ISTANBUL…E VOI?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...