IL MINISTRO ALZA LA VOCIONA PER UNA SUA AMICA.

Sul caso Ligresti e il favore del ministro Cancellieri,la rete si indigna e chiede carcere ai domiciliari per i  cari rei di essere detenuti nelle carceri italiane.

Insomma il solito giochetto della casta che annusa il potere e lo offre agli amici per utili servigi.

Adesso la Cancellieri sarebbe sotto accusa per un abuso di ufficio degno di cio’ che spesso ha fatto il suo amico,Berlusconi.

E allora mi viene in mente il popolo dei #19o,delle manifestazioni per il diritto alle abitazioni.

Perche’ ci si meraviglia se qualcuno sale sul furgone dei carabinieri e cerca di manifestare,colpendolo a bastonate come fosse la barriera tra la politica e il popolo,cio’ che e’ oggi l’Italia e cioe’ il paese della politica autoritaria e servizievole solo per alcuni ?

Perche’ pochi giovani violenti vengono esaltati e messi in primo piano quando invece due sabato fa a Roma si e’ visto un movimento,coeso,che ha gridato diritti per tutti e giustizia da eseguire?

Allora il piacere fatto alla Ligresti,diventa un atto ignobile e una mancanza di rispetto verso chi,spesso,rimane in carcere pur avendo malattie vere e disagi psicologici evidenti.

Questo abuso di potere,come la sua vociona,caro ministro dovrebbe essere tale e chiaro anche a lei,a indurla a dare le dimissioni e chiedere scusa al paese.

Invece rimarra’ al suo posto,certo,e avremo l’ennesima prova di come la politica sia lontana dalla gente e di come la casta,dei palazzi romani,abbia ancora il tempo per muovere poteri decisionali su cio’ che gli interessa.

Il popolo del #19o e’ per me la prova di resistenza e di idee,assieme ai vari comitati cittadini,di come ci si debba muovere in prospettiva di un manifesto generale per andare a smobilitare un neo che l’Italia ha da anni.

Un neo politico,asservito al raggiungimento di fini personali o per amici.

Cancellieri si dimetta,faccia un gesto civile per una volta.

Annunci

2 pensieri su “IL MINISTRO ALZA LA VOCIONA PER UNA SUA AMICA.

  1. Quando Preiti fece l’attentato i giornali titolavano: “Il mostro”.
    Quando sentivo parlare la Severino e la Cancellieri pensavo la stessa cosa.
    Proprio un po’ come “I mostri” di Gassman e Tognazzi : )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...