PD IL CAVALIERE E IL GRAN BAILAMME CHE C’E’.

Questa settimana tra l’imbarazzo dei quadri dirigenziali del PD e l’uscita del cavaliere sui figli,perseguitati come gli ebrei sotto Hitler,non e’ mancata la comicita’.

Anche se Berlusconi bisogna dirlo,ha toccato il fondo con questa battuta degna di un falso meschino ignorante.

In casa PD regna ormai una tale insicurezza ogni volta che ci si avvicina alle primarie che vien voglia quasi a credere in Renzi o Civati.

Pero’ sono anche interessato a capire,nel confronto che dovrebbe fare Sky,chi tra i tanti aspiranti alla poltrona di segretario,avra’ le carte in regola.

Rispolverare cio’ che era o dovrebbe essere il PD come ha detto ultimamente un segretario di sezione,e’ cosa ardua  e dura.

Riprendersi la gente che nella lotta  sociale ha rivendicato diritti oppressi dai governi,sara’ difficile anche perche’ oggi,con l’avvento dei nuovi giovani aspiranti guide,il carisma lo si deve avere da subito e non senza quella famosa gavetta che rese celebre il volto di Berlinguer o di baffetto Achille o l’ambiguo D’Alema.

Berlusconi dal suo cerca di essere ancora un leader ma a me sembra che venga tenuto in piedi solo per un logorroico rispetto per cio’ che fece allorquando creo’ Forza Italia.

E da qui riprendera’ la sua camminata,attesa da molti ma vista come l’ultima crociata prima di un esilio che lo dovrebbe vedere andar via dalle scene politiche abdicando magari per la figlia.

Intanto qui da noi a Taranto,la chiesa con un convegno sulle tematiche ambientali,cerca di riagganciarsi alla citta’,dopo che nel passato si e’ allontanata per mere vicessitudini legate al legame affettivo con l’Ilva.

Il papa ci e’ vicino e auspica un legame tra lavoro e ambiente,legame che non c’e’ visto che l’azienda siderurgica in barba alle leggi e alle normative da rispettare in tema ambientale,se ne frega e continua a fare i porci comodi suoi a tutte le ore.

Insomma una settimana dai risvolti confusi nel panorama politico.

In Grecia la tv pubblica viene sgomberata dagli occupanti,che rappresentano l’emblema ultimo di una democrazia affossata dall’euro e dalla politica discriminante verso chi ha piu’ problemi.

E da noi quando una occupazione simbolica di Rai e sedi di giornali per una vera democrazia dell’etere e della carta?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...