L’IDENTITA’ BRASILIANA PRESA A CALCI…MA POI VENIAMO NOI…

Non e’ stata tanto la goleada della Germania a stupirmi,visto che questo e’ il peggior Brasile schierato da sempre ai mondiali,ma la perdita dell’Identita’ Nazionale.

Cioe’ a partita conclusa,via sciarpe,magliette gialle e bandiere,e avanti con il ripudiare la nazionale e cio’ che essa rappresenta per il popolo brasiliano.

Una ferita dove il passo tra l’orgoglio e l’essere rappresentato e’ breve,e dove il brasiliano rigetta un simbolo,la nazionale di calcio e il calcio,amato e difeso da sempre.

E allora penso a noi,poveretti,che nei maro’ abbandonati in India da un governicchio subdolo al ricatto e poco energico contro chi e’ il padrone delle chiavi della prigione,vediamo l’Italia tanto amata e offesa.

Penso anche a chi nell’orgoglio nazionale italiano e nella sacra giustizia,si meraviglia di un inchino al boss di turno e grida al peccato originale….amen.

Insomma siamo legati ai simboli che se reggono bene,specialmente quelli sportivi e politici,ci caricano e ci inorgogliscono dinanzi al mondo.

Siamo italiani,siam tutti fratelli ma non ce ne fotte una mazza se qualcuno ci chiama anche mafiosi e mediocri nel calcio che conta.

Advertisements

3 pensieri su “L’IDENTITA’ BRASILIANA PRESA A CALCI…MA POI VENIAMO NOI…

  1. Dovremmo essere maggiormente attaccati ad altri simboli in quanto italiani: penso alle bellezze artistiche, naturali, culinarie, che soltanto noi abbiamo!

    Ma la cosa che mi lascia più sgomento del nostro mondiale e da cui traspare la mentalità tipicamente italiana di fuggire dalle proprie responsabilità sono quelle affermazioni dei giocatori che davano la colpa del cattivo gioco anche alle condizioni climatiche (peraltro evidenziando paradossalmente ogni due minuti: “questa non è una scusante!”).
    Alché mi verrebbe da dire: “Ma Germania e Olanda allora da dove vengono geograficamente, dall’equatore??” : )

      • Anche qua hai usato parole bellissime e piene di speranza
        A volte siamo ciechi di fronte alle virtù degli altri e al tempo stesso se fossimo in grado di vedere non solo i nostri mali, sarebbe allora un quadro perfetto, e sarebbe finalmente la vita piena!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...