L’ORRORE PUÒ INSEGNARCI QUALCOSA?

Ho visto il video del pilota Giordano bruciato in gabbia dall’ isis.

Ma ho visto anche foto e video di bambini palestinesi macellati dalle bombe israeliane ,uccisi dinanzi ai loro genitori,inermi e incapaci a reagire.

Ho visto altre cose crude,che mi hanno fatto star male e ho dovuto bere acqua per riprendermi un poco.

Ma è  servito,a vedere,capire oltre i racconti sulla stampa,oltre i corrispondenti che spesso,seppur bravi,non danno il peso del reale.

C’è  una disputa in rete tra vari Blogger se sia giusto mandare o no immagini forti,se sia giusto far vedere la realtà  così  com’è.

Bisogna capire,e per capire e giudicare anche resistere e farsi coraggio dinanzi  tutto ciò.

Credo che la violenza su una persona sia chiaramente condannabile certo,ma bisogna anche capire da dove arriva e cosa voglia significare.

Il Nepal usato dagli americani in Vietnam,fu la goccia che fece traboccare il sentimento pacifista contro l’America.

Fu il pugno violento che fece capire l’errore di una nazione,la sua ingordigia a essere forte uccidendo persone.

Allo stato attuale cosa ci potrebbe dire il video del pilota Giordano?

Cosa insegna?

Moti hanno anche scritto che loro,gli uomini del califfato, rifanno ciò  che i cristiani hanno fatto in passato.

Molti hanno anche detto che è  il prezzo di ciò  che la mente umana e la sua violenza ha seminato in terre dove esportare la democrazia e civiltà  è  cosa difficile per una cultura radicata e difficile da cambiare.

Ma si è  tentato di cambiare tutto ,occupando territori e modificando tradizioni.

Ma il risultato,forse,è  aver creato una regola contraria,quella della legge del taglione

che attualmente condanna e sacrifica alle più  orrende atrocità  rapiti e chi è  contro un sistema.

Difficile capire se sia possibile un equilibrio, una linea dove non toccarsi a vicenda ti fa stare libero e vivere,seppur diversamente nei modi e nelle tradizioni.

Se quella linea viene toccata,avremo tutto ciò, avremo vendette e atrocità.

Giudicheremo il prossimo,diremo i suoi sbagli e le sue ingiustizie.

Pagheremo l’incrocio tra mondi diversi,come lo fu anche la differenza tra bianco e nero e l’autobus dove era difficile salire e sedersi per un uomo di colore nell’America del razzismo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...