MIGRANTI EUROPA 2.2

E’ stata la settimana della Germania,della sua principessa Merkel e del passato rinnegato.
E’ stata la settimana dove si sono scomodati storici,filosofi e social per domandarsi come mai questo paese rigido e controverso,se da una parte rinnega aperture alla Grecia e alla sua ripresa,dall’altra applaude al profugo siriano e alla sua venuta in territorio tedesco.
Il buonismo attuale forse nasce da una evoluzione storica della germania stessa,della sua generazione attuale e dall’apertura universale del pensiero moderno europeo.
Se il passato dannoso e scomodo ha arrecato danni al tedesco odierno,vi e’ da dire che in queste ore le immagini dei treni con i profughi,il filo spinato che rallenta la loro voglia di liberta’ verso paradisi di democrazia(in fondo rispetto alla loro realta’ e’ paradiso puro…),ha ricordato la triste storia tedesca,con gli ebrei deportati e le violenze in nome di una ideologia assolutistica e settaria deviata.
Oggi la Merkel,aprendosi al futuro e rinnegando l’ermetismo di uno stato severo e schietto,cambia un concetto di visione ,di immagine e di senso politico certo.
Dovra’ combattere contro lo spettro dell’ancora forte nazionalismo interno(notizia di poche ore fa l’incendio di un ostello per accogliere i profughi a Thuringia),e dovra’ essere il portavoce effettivo di un passo europeista ,diverso da come era stato ideato solo per chi ne faceva parte,diventando invece europeista/cosmopolita.
Una Europa allargata all’esterno,raccoglitore di migranti,profughi e povera gente che in essa,l’Europa,si amalgamera’ diventandone per forza di cose,cittadino.
Il pensiero europeo singolo,la moneta unica e la politica trainata da pochi leader,viene scossa da questa “intrusione umana”,cambiandone valori scritti sulla carta e diventando progetto socio politico in continua evoluzione.
L’evoluzione migrante potrebbe essere anche un bene,ma attualmente in questo periodo storico di crisi economica e’ davvero diffile che l’integrazione possa nascere con serenita’,visto che in Europa stessa,milioni di suoi cittadini hanno problemi di sopravvivenza al limite della dignita’ umana.
Una sfida da raccogliere certo,ma difficile da reggere con calma e tranquillita’ per le diverse etnie che governano il mondo arabo e afro.
La Germania ha aperto la porta,vedremo se la terra’ aperta o la chiudera’ in nome della difesa delle propria storia attuale.

IMG_8623

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...