UN PERCORSO DA RIPRENDERE

img_3299

gianlucaralla©

L’evento tragico e poi la solidarieta’.
Quella umana,vera,fatta di abbracci e mani che ti aiutano a ripartire nella tua vita.
Quella spirituale,che riscalda ma non aiuta materialmente.
Quella politica,di facciata,come a un funerale di un esponente politico che hai sempre  odiato ma a cui devi andare,per forza di cose.
Il terremoto,la terra che cede,case giu’ e zero.
Devi ripartire.Se sei giovane forse avrai un nuovo angolo di strada da percorrere e amare,una casa dove la tua famiglia vivra’ e avra’ futuro,sicuro.
L’anziano,la monaca al freddo,li nella piazza,chissa’ …
Il suo futuro lo aveva gia’ in mente,ripercorso cosi’ tante volte da leggerlo chiaro,nella mente.
E invece briciole,futuro da reinventare “ma no,voglio restare qui dove andare e perche’ mai,ora,a questa eta’?”
Due giorni fa io con gli amici,nel bosco a cercare castagne.
Ho cercato di allontanarmi dal gruppo per alcuni momenti della mattinata e sentire il vento,finalmente natura e basta.
Poi i monti attorno e l’inquietudine a pensarli cattivi,che scivolano giu’ a valle per colpa,si,del terremoto.
La natura e’ forza,crudele verita’ ma anche destino legato dove nasci e vivi.
Io uomo di citta’ di mare,qui due giorni fa a essere uomo nella terra dei monti,delle foglie degli alberi che si muovono e sibilano nelle tue orecchie un rumore,crescente che ti spiazza e fa paura.
La natura amica e crudele,quella che ci fara’ vivere nelle tendopoli,nelle case di legno e che annulla tutto cio’ che abbiamo costruito.
Nel silenzio del bosco,ecco,ero annullato anche io dal passato,solo in mezzo a una decisione,istantanea,degli eventi naturali che mi hanno spiazzato e reso vulnerabile per pochi attimi.
Eppure nel silenzio e nei colori del bosco,capisci che li puoi ricaricarti e ripartire,scansando per un attimo la routine quotidiana e renderti aperto al domani che non conosci.
Il terremoto e’ un evento drammatico,che fara’ ripartire in chi e’ stato colpito,un futuro non scelto ma segnato da un qualcosa di piu’ grande di noi.
Non scelto ma accettato,anche se si vuole rimanere lassu’ ad ascoltare il vento e vedere i boschi ancora per molto.

2 pensieri su “UN PERCORSO DA RIPRENDERE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...