IL QUADRO DEL BUONISMO NOSTRANO,O MEGLIO COME SALVARCI IL C…..O !!

La giornata di ieri funestata dagli attentati  in Francia,Tunisia e Kuwait, ha aperto come sempre opinioni varie sugli schermi televisivi.
Mi ha colpito molto un concetto chiaro e ben preciso:se non attacchi in Libia,Iraq o Syria,ti salvi,rimani fuori dall’antipatia del califfato e,forse,ti salvi.
Se invece al contrario sei spietato,in “regalo” ricevi attentati in casa e altre cose pericolose e distruttive.
Insomma la logica del buonismo,o del pacifismo a tutti i costi,ti para il culo,è  il salvagente  dalla violenza di un attentato o dal boia più  spietato.
L’Italia fino ad ora,ha coesioni ideologiche con l’america dal pugno forte e duro,ma attende,annaspa in una politica estera dove ,al contrario,accoglie emigrati in mare,li rifocilla e sdogana magari prossimi terroristi ospiti in casa nostra.
Alla fine,il piacere è  reso a chi vuole questo,e cioè  maggiori sbarchi di uomini in Europa,più  confusione manageriale nell’affrontare il problema profughi da parte degli stati europei e azione scarsa nel contrastare tali emergenze.
Gheddafi disse che la fine del suo regno libico sarebbe coinciso  con l’invasione in europa di migranti e terroristi,di persone  che sarebbero arrivate sulle sponde italiane mischiate a kamikaze  e altro.
Un quadro difficile,un quadro dove se da una parte l’america monitora con dovuta lontananza fino ad ora,operativamente parlando,dall’altra invece l’Europa deve rivedere ogni giorno e affrontarlo con sinergie mancanti tra gli stati stessi e tanta confusione decisionale .
Ma noi siam salvi,fino a quando non spareremo sulle coste libiche,vero Renzi?….

arallagianluca

L’UOMO NERO.

Sono sbarcati oggi a Taranto 910 immigrati provenienti da diverse aree critiche del Mediterraneo.

Sono sbarcati e avranno sulle loro spalle un peso maggiore.

Ebola,Isis,violentatori di donne,pazzi con il machete.

Si perche’ questi poveri cristi,venendo da parti del globo dove si uccide,si annientano diritti e si professa un credo violento per difendere ideali radicati e ermetici,sono loro stessi vittime del dna che portano dentro.

Vittime di parte di loro,che ha creato nella nostra testa,un agnello da sacrificare,una vittima che,spesso in America,e’ servita per guerre e pulizie.

Cammineranno sul ciglio della strada,con i sacchetti della spesa con poca roba dentro e,sorridenti,saranno guardati a vista,marchiati per sempre da infamie totalitarie di giudizi troppo omogenei.

Allora sarebbe meglio capire,entrare nelle tematiche dei problemi e cercare chi e’ veramente l’artefice di tutti i mali e distinguere il bisognoso dal terrorista o violentatore di turno.

Dovremmo fare questo,non avere paura di ritrovarci in una via e incrociare lo sguardo triste di alcuni di loro.

La politica,come sempre,da sempre mostra di se con la parte peggiore,quella dell’uso del colore della pelle e delle disgrazie per raccimolare consensi e approvazioni varie.

La lega nord,ad esempio,adesso vuol salvare il paese da chi,l’italiano stesso,era poco tempo fa lo straniero stesso.

Sarebbe giusto adesso riflettere,cercare la dignita’ del giudizio vero e non essere ipocriti e avere paura dinanzi a questa gente.