LA SOCIALIZZAZIONE DISTORTA 2.0

IMG_6039
Quella del tasto che dice,emoziona,parla.
Quella della faccina che esprime come ci sentiamo e partecipa a un tuo dolore.
Quella del gruppo,unito numericamente,ma diviso da una logica che era l’etichetta marchiata del passato,e cioe’ il dialogo viso a viso.
La socializzazione distorta,che ti fa uscire di casa con il pensiero del monitor che ti possa dire un qualcosa e portarti,lontano,nel web.
La distorta realta’ di una nostra idea,persuasa da immagini e commenti che,irrealmente,ci condizionano e ci sviano la nostra liberta’ di giudizio.
Poi la scuola,tu genitore,e la chat della classe di tuo figlio che reclama la tua presenza,o la tua esclusione da cio’ che prima si chiamava “coesione scolastica”.
Il web,la veloce e radicale condizione che abbiamo dentro e che ci ha cambiato radicalmente.
Il web che sviscera tragiche visioni e ci fa dimenticare della paura e del dolore improvviso.
La socializzazione distorta,o attuale visione di mondi paralleli che ci escludono dalla realta’.
Annunci