LE STATUE IN FRANTUMI E LA LOGICA ILLOGICA.

Ho visto l’Isis demolire tutto nel museo di Mosul e ho pensato a come vogliano cancellare il passato per proseguire su un’unica linea di condotta,l’annullamento delle proprie origini.

Sentivo una trasmissione radiofonica dove le persone interpellate dicevano la loro su questa azione compiuta contro  le ricchezze storiche del museo.

Molti dicevano che la guerra,l’assedio del nemico,porta a distruggere tutto cio’ che incontra sul suo cammino.

Lo hanno fatto anche i tedeschi,gli americani,quelli contro regimi e contro dittature.

E’ una costante,logica e illogica diremo quasi,di un percorso che ha,al centro del suo apparire,la distruzione di cio’ che e’ stata una civilta’ per annientarla e,grazie al vile gesto del distruggere,assecondarla al potere momentaneo dell’occupante.

Se avessero le bombe ci bombarderebbero hanno detto alcuni radioascoltatori,vero ma non avendole distruggono cio’ che ci da fastidio e cio’ che  per noi occidentali e’ la fonte del sapere,la storia appunto.
Vero,ma non le hanno,quindi attaccano con un’arma in uso,i media e la rete,inculcando nella nostra mente il loro pensiero,il loro mantra ideologico di annientamento di tutti e tutto in cambio di schiavi per essi.

Una logica che ha anche come protagonista una realta’ europea che,forse,immersa ancora nei suoi nazionalismi di costume,come la Lega da noi in Italia,dimentica la cosa piu’ importante,e cioe’ il bene e la difesa comune della liberta’.

Oggi a Roma Salvini e la lega Nord manifesta.

Un altro esempio di mancanza di unita’,cio’ che attualmente dovrebbe esserci invece.

Annunci

#190 PREAMBOLO

Seguo 24 ore prima la grande manifestazione che ci sara’ a Roma domani.

Twitter mi sta dando segnali diversi.

Allarmismi per la presa di posizione dei celerini al mercato del Pigneto,dove sembra abbiamo alzato la mira su vecchi e pensionati…

Manuali del perfetto manifestante da seguire in caso di fermo,arresto,violenza fisica,sequestro del telefonino,computer,ecc…

Adesso sto chiedendo lumi a una ragazza tramite twitter dove posso avere notizie ufficiali della manifestazione.

Si sta preparando un clima aspro,difficile da gestire se dovessero accadere scontri tra le forze dell’ordine e parte dei manifestanti.

L’esasperazione di questi mesi ha portato la gente a incassare rabbia e protesta,voglia di giustizia personale contro la casta.

Questa e’ la situazione odierna e questa sara’ la minaccia di un corteo che,rispetto a Genova del Carlo Giuliani,ha connotati meno ampi ma piu’ interni a noi.

Dai NO TAV,ai disoccupati,dai pensionati esclusi per tagli del governo,ai cassaintegrati.

Da seguire tutta la manifestazione domani a Roma.

Su twitter l’hastag e’ #19o#roma#manifestazioni#corteo

A presto.