IN NOME DI GRILLO TI ASSOLVO….FORSE.

Assoluzione,o forse scomunica.

Sara’ ma Beppe Grillo ha capito che i suoi discepoli hanno peccato.

E allora,mano alla sua bibbia,decreta la scomunica anche se,in cuor suo,sa perfettamente che si e’ umani anche nel suo movimento cinque stelle.

Adesso,se dovessero cadere delle teste,Beppe avrebbe contro di se l’apertura di un processo,che forse,potrebbe sancire una cosa:il popolo non ha anima sincera perche’ e’ inquinato dalla semplice legge del giudizio singolo.

Insomma caro Beppe,amalgamare e amalgamarsi in una idea collettiva e’ cosa dura,specialmente in politica.

Li’ governano patti e scelte comuni,metodi di giudizio coesi con una certa idea di ideale politico.

Quando invece si va per testa propria,allora son guai.

Vuol dire,forse,che il padrone di un gruppo o movimento come si voglia chiamare,non ha potere o se lo tiene,non sa governarlo.

Ecco perche’,adesso,la credibilita’ del M5S e’ tutta nelle mani di un programma comune,che per forza di cose,deve avere dei preferiti anche non del tuo movimento da mettere nei posti di comando.

Andare soli contro tutti,si e’ visto,non e’ solo una utopia difficile da perseguire,ma anche un metodo politico nuovo da attuare in Italia e che se proprio si deve fare,dovra’ per forza di cose avere degli attori che seguano alla lettera cio’ che si e’ prefissati di portare a termine.

Forse,e concludo,se ci fossi stato tu li a combattere contro i volponi del PD -L,sarebbe stata una cosa diversa.

Forse,li i tuoi discepoli,avrebbero avuto un capo da menare veramente nelle stanze del potere e non solo via blog…..

Annunci

12 APOSTOLI HANNO TRADITO GRILLO….

Sembrerebbe che dodici apostoli abbiano tradito Grillo ieri votando Grasso al Senato.

Un tradimento,folle.

Una via personale di assenso consenso verso un elemento del PD di Bersani che tradisce cio’ che era il patto iniziale prima di entrare nelle camere del potere romano:non dar retta ai politici accanto e navigare senza consensi personali ma solo per il bene del popolo.

Ebbene regola rotta forse per colpa dei siciliani del M5S che in Grasso hanno visto la storia della loro terra.

Una storia sancita da lotte di mafia e alla mafia,di processi storici  e di persone eroiche come Falcone e Borsellino che hanno si lasciato in Grasso una scia di continuita’.

Sara’ forse questo il punto dove Bersani ha vinto.Il punto del nome da proporre,quello che ti mette in inbarazzo e ti fa pensare che in fondo e’ impossibile dire no a una persona che ammiri.

Grillo ha perso ieri una parte dei suoi adepti.

Discepoli essenziali nel cammino della “parabola” rinnovamento dell’Italia.

Ma in fondo anche Gesu’ ebbe problemi con qualche traditore…ricordate?

image_preview