TARANTO RIPARTE,CHISSA’….

chirichetti
 

gianlucaralla(c)

 

La settimana santa si e’  conclusa nelle sue caratteristiche processioni qui a Taranto.
I media locali hanno ideato uno slogan  “Taranto riparte”.
Riparte sapendo che sara’ difficile crederci ,riparte sapendo che siamo una citta’ avvolta da mille paure e riparte sapendo che i riti,questi,sono solo l’unica certezza bella che ci rimane.
Cambiare certo e’ possibile,ma per farlo ci vuole determinazione politica,sociale e cultura.
Questi riti  ti immergono nel passato,ma si scontrano con il presente.
I giovani armati di cellulare hanno inciso la loro memoria storica nella scheda SD del telefono e non nella loro mente.
statua
 

gianlucaralla(c)

 

Chissa’,forse si cancellera’ quello scatto e rimarra’ la voglia di riviverlo di prima persona per raccontarlo un domani ai propri figli?
Poi le statue,grande emozione.Loro uguali,belle e pungenti nella loro fierezza sacra creata dai maestri di carta pesta del passato.
La musica,le bande e il ritmo funebre che ti fa riflettere e piagere,perche’ si piange assieme ai confratelli che “nazzicano” con la loro andatura e ti portano sino all’uscio della chiesa del Carmine dove lei,la Madonna,fara’ chiudere il portone  e la piazza si svuotera’ frettolosamente.
perdoni
 

gianlucaralla(c)

 

Arrivederci all’anno prossimo,Taranto riparte chissa’…
Annunci

TARANTO,I PERDUNE E LA FEDE PER NOI E LA CITTA’.

IMG_2421

Taranto in bianco,con le sue due processioni e i perdune che nelle vie del borgo e della citta’ vecchia si recano ai sepolcri.

Sembra di ritornare indietro,nel passato,tra le vie strette di una citta’ vecchia sempre affascinante e loro,i confratelli del Carmine che il giovedi’ santo nazzicano,un passo avanti due dietro,dondolandosi e facendosi coraggio a vicenda per affrontare questo pellegrinaggio lungo e faticoso.

Taranto in questi tre giorni di passione,vive e si addolora,partecipa e spera,spera nella rinascita del Cristo ma anche della sua citta’ stessa.

Le due processioni,una il giovedi’ notte dell’Addolorata,e l’altra dei Misteri con tutte le statue della passione di Cristo,ci donano pace e tristezza allo stesso tempo.

Taranto si ferma,anch’io sono gia’ immerso nel mio conflitto interno di fede e speranza.

Qui potete vedere alcune foto del pellegrinaggio di ieri giovedi’ santo,scattate da mehttp://arallagianlucafoto.wordpress.com/2013/03/29/il-bianco-del-giovedi-santo/