COSA SARA’ MAI UN VAFFANCULO CARO LETTA?

Un paese prigioniero di un tale,Silvio,che come un boss della mala,fa capire che se le cose non dovessero andare come auspica lui(e i suoi amici),sarebbe pronto a porre in atto azioni clamorose a danno di tutti noi.

Ma se si spinge verso un condono ad personam,sarebbe giusto anche chiederci cosa fa l’altra parte del paese,quella in mano ai giustizionalisti,ai falsi pseudo comunisti,ecc…

Sarebbe forse meglio dire in faccia a questo signor Silvio,una parola che si usa quando non hai anche piu’ voglia di lottare o farsi capire:vaffanculo.

Se Letta lo dicesse,sarebbe un vero uomo.

Fa niente che poi il governo cade,fa niente.

Siamo comunque messi male,e se Nixon cadde nel Watergate causato dallo spionaggio nelle stanze democratiche,cosa puo’ essere mai cadere per mano di un dilemma mai sbrogliato che si chiama perdono?

Spesso gli scandali hanno fatto cadere teste di presidenti,spesso.

Non da noi,dove tra puttanelle di turno e illeciti finanziari,si riesce a campa’ bene lo stesso.

E allora,caro Letta,cosa sara’ mai un vaffanculo?

Annunci