INVALSI INUTILE?

Le prove Invalsi  fatte alla scuola pochi giorni fa,hanno evidenziato una cosa:nessuno piu’,specialmente gli alunni,vogliono seguire il modello scuola italiana.
Nessuno piu’ vuole essere cavia di un sistema dove,nei test promuoviscuoleebasta,l’assenza di massa sembrerebbe essere un modo di protesta ragionevole.
Fare le prove Invalsi,quando nelle domande spesso nulla ha a che vedere con il programma scolastico,e’ l’ennesimo tonfo del fare politico,quel fare che forse vuol far lavorare qualcuno per far credere ad altri ,gli alunni e i loro genitori,dell’utilita’ delle prove stesse.
Un po come la tracciatura dei rifiuti speciali,con il famoso SIstri,che ha regalato soldi a qualcuno senza poi servire a nulla e finendo per essere annullato e messo da parte.
Insomma una fregatura,l’ennesima,di una nave che affonda(altro che Concordia…),di nome Italia.
Una mossa che se Renzi vuol far passare per utile e moderna,a molti sembrerebbe inutile,di pessima utilita’ e senza valore onesto verso i ragazzi stessi.

IO SCRIVO E ALTRO SANGUE SCORRE SUI VOLTI DEI GIOVANI….

Tutto cio’ che avviene in queste ore a Roma,Milano,Torino e’ cio’ che dobbiamo accettare per forza di cose,e’ cio’ che e’ il risultato della logica dei partiti,dello stare in Europa a tutti i costi,della casta che se ne fotte e ti frega basta che lei abbia sempre la pancia piena,e quella della faccia di Monti perbenista che ti frega e che ti spulcia l’osso per stare con gli amici tedeschi e’ l’Italia insomma che muore.Muore nei diritti,nel futuro che non ha e che muore per i suoi giovani disoccupati a vita che resteranno a vivacchiare ancora per un poco e poi si spartiranno quel poco che rimarra’.

E’ l’Italia dei manganelli visti gia’ nei G8 e della polizia che cerca di arginare la liberta’ a suon di botte.

Ci scappera’ l’ennesimo morto prima o poi e si dira’ che e’ figlio dei black bloc quando invece e’ figlio della fine,della fine di una speranza se non si invertira’ la rotta.

Atene dovra’ fare altri sacrifici per rimanere in questa cazzo di Europa che serve solo alle banche e non da credito a chi si vuol sposare e comprare una casa,e allora Atene tra poco lo sara’ anche Roma e poi tutta l’Italia intera.

Oggi si mena nelle piazze per far credere che si reprime il violento,ma il violento e’ il ragazzino che ha ancora i brufoli in faccia.

E poi’ l’ennesima legge canaglia e vigliacca verso la liberta’ di stampa.Hanno paura i politici,ecco perche’ chi va in tv a raccontare democrazia e regole uguali per tutti,bleffa e lui stesso diventa il pinocchio di turno.

Io scrivo,nelle piazze altro sangue scorre sui volti dei manifestanti.